Museum design & multimedia communication

Asteria è un’agenzia di idee focalizzata nella creazione di soluzioni innovative per lo storytelling spazializzato, la comunicazione multimediale e l'allestimento museale. In oltre 20 anni abbiamo progettato e realizzato più di 90 musei, mostre e installazioni in tutta Italia. Dal 2013 operiamo a livello internazionale con una sede a Parigi.

Creatività

Esploriamo le possibilità espressive degli spazi e delle tecnologie per riscriverne la poetica. Integriamo lo storytelling e i media in combinazioni nuove, non solo efficaci ma anche belle.

Innovazione

Sviluppiamo interfacce emozionali e coinvolgenti fra il museo e il visitatore. Proponiamo soluzioni di allestimento originali per valorizzare il patrimonio culturale e l’eredità aziendale.

Strategia

Progettiamo nuovi modelli di business per rendere profittevole la cultura. Mettiamo a sistema il museo, pubblico o d’impresa, con un approccio strategico e una visione olistica.

Premi

Dasa Award 2015

Dasa Award 2015

MAGMA, Follonica

Golden Prize 2014

Golden Prize 2014

Time Machine, Trento

Micheletti Award 2014

Micheletti Award 2014

MUSE, Trento

Premio Creaa 2014

Premio Creaa 2014

MAGMA, Follonica

Partners

EPSON

Lavori in mostra

Dai musei agli spazi aziendali. Il portfolio Asteria include una gamma completa di soluzioni per la comunicazione culturale e la divulgazione scientifica, il corporate marketing e la brand experience. In vetrina abbiamo allestimenti museali, mostre temporanee, centri visite, musei d’impresa, stand espositivi, postazioni multimediali, video installazioni e presentazioni interattive.

Specializzazione a 360°

Carta vincente di Asteria è l’integrazione di tutte le fasi della filiera allestitiva: accompagniamo il cliente dal concept alla gestione del museo. Per farlo ci siamo specializzati in concezione di contenuti, ideazione grafica, creazioni multimediali, produzioni video, progettazione scenografica/espositiva e ingegnerizzazione hardware.

Contenuti

Realizzare i contenuti di un museo significa modellare informazioni al tempo stesso approfondite e sintetiche, sfaccettate e mirate, autorevoli e divertenti. Vuol dire organizzare e gestire gruppi scientifici eterogenei e tradurne i risultati in una forma divulgativa adatta a ogni tipo di pubblico. Implica destreggiarsi fra nuovi linguaggi interattivi, tecnologie multimediali e sofisticate scenografie, senza mai perdere di vista i meccanismi dello storytelling.

Grafica

Ideare la grafica di un museo è una competenza specifica e articolata, per la varietà e l’ampiezza delle superfici interessate e per il loro impatto scenografico. Significa valutare gli aspetti ergonomici, perché le grafiche allestitive sono a tutti gli effetti delle interfacce, con una loro funzionalità e usabilità. Richiede di saper creare dei percorsi differenziati per età o target e accessibili anche per gli ipovedenti.

Hardware

Ingegnerizzare l’hardware di un museo implica valutare le modalità di utilizzo delle apparecchiature, l’omogeneità tecnologica dell’allestimento, nonché parametri di sostenibilità e funzionalità. Le tecnologie rivestono un ruolo decisivo nel dare forza scenografica e carattere emozionale a un percorso museale. Occorre quindi scegliere l’hardware adatto a garantire che postazioni multimediali e installazioni interattive posseggano un’adeguata qualità percettiva e consentano una facile manutenzione.

Multimedia

Creare dispositivi multimediali per un museo è diverso che farlo sul web. Un multimedia museale non ha senso in sé, ma in relazione al percorso allestitivo complessivo e al racconto di cui l’esposizione è portatrice. Curando l’interazione e il contenuto del singolo multimedia, senza valutare attentamente i rimandi all’allestimento, si rischia di realizzare postazioni interattive valide, ma non funzionali al contesto.

Scenografia

Progettare scenografie museali significa inventare mondi in cui il visitatore è il protagonista. A differenza del teatro, in cui da spettatori osserviamo l'attore che utilizza la scenografia, nel museo l’attore coincide con lo spettatore: il design allestitivo è fondamentale per la comunicazione culturale. E se l’attore è controllabile, il comportamento del visitatore si può solo prevedere: occorre disegnare ambienti che tengano conto di ogni sua possibile interazione.

Video

Produrre audiovisivi e animazioni per i musei richiede competenze specifiche, differenti da quelle di cinema e tv. Inserito in un percorso museale, il video è solo un capitolo della sceneggiatura dell’allestimento. Ciò implica un’attenzione particolare nella scrittura e nelle riprese, nel ritmo del montaggio e nella scelta delle musiche. Significa saper trasformare le immagini in ambienti immersivi e interattivi che il visitatore possa esplorare liberamente.

Contattaci

Sede italiana

  • Via Perini, 93 - 38122 Trento
  •  +39 0461 931844
  •  +39 0461 397196
  • info@asteria.it

Sede francese